Colonna indiscutibile della famiglia Genesis Mobile, dalla sede pugliese conosciamo meglio il Sales Director Roberto Valletti, con tanti spunti utili per il lavoro di tutti.

Roberto, come e quando hai scelto Genesis Mobile? Incontro casuale o ragionato?

Molto Ragionato! Correva l’anno 2017, segnatamente a Gennaio, quando in un viaggio in USA incontro Antonio D’Aniello ed Enzo De Simone durante un tour organizzato da The Digital Box. In quella sede “ci prendemmo” ed unimmo le nostre forze; Genesis Mobile ricercava professionisti specializzati in gestione del cliente, mentre io e il Coach Luigi Tangorra cercavamo un salto di qualità che completasse le nostre professionalità, che ci permettesse di divulgare il nostro sapere in una rete più robusta e solida con vision traguardata al futuro, ed ora sono quattro anni di soddisfazioni.

La cosa maggiormente positiva è la struttura della carriera in GM, fatta in modo da non perdere mai mordente ed essere sempre lizza per la tua Champions League.

Questo sistema porta soddisfazioni professionali ma anche economiche, visto che scatti di carriera vuol dire guadagnare tanto di più. E’ una sfida di vita avvincente, anche per uno come me che è partito nel 2017 come sales ed oggi è ad un passo per diventare General Manager; ciò è fantastico, poiché è un grande stimolo, e vi dico che ci rivediamo il 31/12 per nuovo scatto….

Time Management e organizzazione di vita, anche fuori dal lavoro, vogliamo saperne di più...

Questo è stato un grande tassello di crescita personale che mi ha portato a diventare un professionista completo, ed è quello che mi mancava; innanzitutto ho imparato ad evitare scuse per giustificare la mancanza di risultati e poi una molla decisiva è stata la creazione di una mia famiglia. Dopo 17 anni di digital marketing posso dire di saper organizzare il tempo anche per essere buon papà di 2 figli; rispetto a prima magari anticipo la sveglia, perché devo tornare per dedicare buon tempo ai miei bimbi e nulla è cambiato nel lavoro, anzi le performance sono migliorate sulle ore a disposizione. Noi tutti dobbiamo dare qualità al nostro tempo di lavoro e di vita ed essere osservatori: io prendo spunto spesso dalla felicità delle persone, osservo, cerco di capire e di emularne il positivo per essere a mia volta sempre felice con i miei cari.

Siamo impegnati sulla frontiera delle soluzioni per la “Bottega Intelligente”, quale è il tuo outlook sulle soluzioni più recenti messe in campo da GM?

Durante la pandemia da Covid 19 Genesis Mobile si è concentrata su soluzioni che potessero aiutare la bottega italiana in una fase complicatissima, a volte per la loro stessa esistenza, ricercando e progettando soluzioni soprattutto utili; penso all’economicità e alla funzionalità della creazione di siti e-commerce per dare a tutti la possibilità di un business online o al Digimenù. Ad oggi questa strategia ci ha dato ragione, infatti chi ha avuto fiducia allora, in questi ultimi mesi si sta affidando su nuovi concept di comunicazione.

Penso che il futuro sia tra noi ora, soprattutto con la Human Interface. Dovete sapere che io mi annoio in generale, ma non con questo mestiere in Genesis Mobile, perché le innovazioni cambiano spesso i nostri tools e abbiamo sempre novità e siamo costantemente un passo avanti.

Con HI ci siamo superati, dotiamo le botteghe di ogni grandezza di un aiuto ai loro clienti con una customer care verbale e paraverbale estremamente coinvolgente ed innovativa. Arriviamo spesso prima degli altri e avremo figure di ologramma che troveremo in tutte le botteghe italiane entro 24 mesi.

Un progetto “ambizioso” per un cliente altrettanto “ambizioso” che hai sottomano, vuoi parlarcene anche in chiave di Best practice utile per i colleghi di tutta Italia?

Ce ne sarebbero parecchi ma mi limito a illustrarne uno. Si tratta di un cliente che mi ha dato piena fiducia su tutta la comunicazione aziendale, operante nel campo del Fitofarmaco in agricoltura. Nel 2018 mi “prova” facendomi entrare con appena 1000 €, ora gestisco un budget di 8.000 € l’anno, creando campagne che lo stanno portando ad incrementare in maniera decisiva il fatturato aziendale. L’ultima di una serie di azioni, realizzate con il contributo di Natali’ Colella, è stata una sponsorizzata FB di appena 70 € in cui abbiamo chiesto alle aziende agricole del territorio quanti ettari coltivati avessero in cambio di un gift di un paio di guanti da lavoro in caso di richiesta di consulenza, ebbene ben 55 aziende hanno risposto ed in tanti stanno chiedendo preventivi al nostro cliente, che, intanto, sta aprendo un’altra azienda in questo settore e già mi ha chiesto di occuparmene per un budget di 20.000 €.

Io credo che il segreto di tutto sia ascoltare bene l’imprenditore e comprendere le sue esigenze.