Email Marketing: come evitare di essere listati in blacklist

13 giugno 2016 Michelangelo Giannino Marketing

Email Marketing: come evitare di finire in blacklist

La volta scorsa abbiamo visto come creare una newsletter di successo: i nostri 10 consigli.

Vediamo ora un aspetto molto importante dell’email marketing: blacklist.

La blacklist è una “lista nera” che raccoglie indirizzi email/IP di spammer (o presunti). In parole povere quando invii email ai tuoi clienti, il messaggio verrà spedito DIRETTAMENTE nella cartella spam, quindi, spesso non vista dal destinatario.

 

Come evitare di finire in blacklist?

– Evita di usare un carattere molto piccolo, di colore rosso, blu o verde acceso.
– Evita di usare più immagini che testo. Il tuo software di invio ti consiglierà di aumentare i contenuti testuali per ridurre le possibilità di inviare il messaggio nella cartella “posta indesiderata” del destinatario.
– Newsletter non richieste invitano l’utente a segnalare l’email come spam.
– Evitare troppa formattazione o parole spaziate (sia nel corpo che nell’oggetto).
– Testo con numerosi errori di digitazione può supporre che sia stato tradotto da google translate (spammer straniero).
– Specifica l’attributo “alt” per ogni immagine (oltrettutto informa il destinatario circa il contenuto del messaggio nonostante le immagini siano bloccate).
– Evita l’invio verso email errate o inesistenti. Errori del genere portano a una pessima reputazione. Un’ elevata “reputation” porta a un maggior tasso di deliverability, ossia di arrivare nella inbox e non nella cartella spam.
– Fai attenzione agli ipotetici malware che si “impossessano” del tuo server di invio posta, infiltrandosi attraverso il pc usato per gestire il sistema email.
Evita di inserire allegati. Sia file che immagini (Caricali invece sul tuo server e richiamali nel corpo dell’email con percorso assoluto).
– Evita l’uso di parole/frasi quali: clicca qui, gratis, congratulazioni, free, ordina ora, promozione speciale, questo non è spam, hai vinto, puoi vincere, successo, profitti, garantito, ecc e in più accompagnati da tanti punti esclamativi.

 

Come uscirne?

1) Cerca un qualsiasi servizio gratuito di Ip Blacklist check-up. Ti segnaleranno i server che ti hanno catalogato come spammer. Collegati al sito che ti ha listato e chiedi la rimozione (dopo aver sistemato le varie problematiche tecniche causa blacklist).

2) Usa un software di invio professionale come il nostro E-mail Tool, l’innovativo strumento che consente la creazione, invio e misurazione di campagne di Email Marketing Mobile-Friendly. Le newsletter realizzate con il nostro tool sono 100% Mobile-Friendly e il test Anti-Spam, garantisce la qualità delle campagne e tassi di consegna più elevati.

Vuoi saperne di più? Contattaci per una consulenza gratuita.

Follow ME:

Michelangelo Giannino

Social Media Manager/Strategist di Genesis Italia SRL
Ho vissuto gran parte dell'evoluzione dei Computer, Internet e Social Media Marketing Italiano. Amo la condivisione, il confronto e la comunicazione. Wordpress Lover dal 2008. Il mio motto è: "Rendi protagonisti i tuoi clienti, rafforzerai l’immagine del tuo brand".
Follow ME:

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Shares
    Leggi articolo precedente:
    Anche quest'anno Genesis sostiene la "Bici in Città" di Gricignano
    Anche quest’anno Genesis sostiene la “Bici in Città” di Gricignano

    Domenica 12 giugno si terrà a Gricignano d'Aversa (CE) la 12° edizione dell'evento Bici in Città, organizzato dal circolo ciclistico “Sant’Andrea”...

    Chiudi